(non ci sono) REGOLE PER CREARE UNA STORIA: presto a Vicenza ABBRACCIANATURA LIBERA-MENTE

Non un laboratorio creativo. Non un corso di teatro. Chiamiamolo “Officina delle Storie” e divertiamoci per un pomeriggio senza dover pensare ad altro che alla nostra spensieratezza. Siamo Bambini. Dimmi, tu SAI VOLARE? No? Bene, tra un paio di orette saprai farlo.

Una nuova avventura ABBRACCIANATURA bolle in pentola! Siete pronti bambini? Non serve che la vostra fantasia per iniziare. Lasciate a casa tutto il resto.                                                        

A breve le date e gli orari disponibili su: abbraccianatura.wordpress.com                                                               info e prenotazioni : abbraccianatura@libero.it

 

 

 

 

“Prima di tutto, qui ci vuole il personaggio. Potresti essere tu, tanto per cominciare. Questo personaggio vive in te: ha le tue paure, i tuoi ricordi, le tue stesse scarpe slacciate, quella destra scucita in punta. E ha un superpotere: come te. Diamogli un nome adatto, diverso dal tuo solo per non far confusione quando vi chiamano…  Non saprai mai di cosa parla la storia prima di essere arrivato alla fine. Scarta la prima cosa che ti viene in mente. E la seconda. E la terza. Sorprendi te stesso. Soprattutto:devi divertirti. Semplifica. Focalizza. Combina i personaggi. Prendi vie traverse. Ti sembrerà di perdere cose importanti per strada, ma ti renderà libero. Che cosa sa fare il tuo personaggio? Che cosa gli piace? Fagli fare l’esatto contrario. Mettilo alla prova. Come reagisce? Finisci la tua storia e non ti preoccupare anche se non è perfetta. Pensa e ripensa alle le storie che ti piacciono. Quello che ti piace in loro è parte di te: devi conoscerlo a fondo prima di poterlo usare. Se te la tieni in testa, anche un’idea perfetta non potrà essere condivisa. Qual è la posta in gioco? Dacci una buona ragione per stare dalla parte del tuo personaggio. Che cosa succede, se le cose vanno male? Mettilo in condizioni sfavorevoli. Nulla è sprecato. Se non funziona, mettilo da parte e volta pagina. Tornerà più avanti, se potrà essere utile. Stai dando il massimo o ti stai gingillando? Scrivere una storia è sperimentare, non perfezionare.”

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s